Chiara Caravà

chiara

Sono psicologa e psicoterapeuta transculturale, da 7 anni mi occupo di identità di genere e omosessualità, in contesti differenti, per una spinta personale trasformatasi poi in passione per questi temi.

Ho cominciato lavorando per un progetto rivolto alla prostituzione transessuale, prima come operatrice dell’Unità Mobile, e poi nel ruolo di psicologa presso il Centro Via del Campo (Centro MTS, Milano).. Da questa intensa esperienza, nel 2008, è nata una pubblicazione  «Una indagine conoscitiva sull’utenza», in Ala Milano Onlus (a cura di), La prostituzione transessuale. Analisi e apprendimenti di un intervento, pp. 63-134, UNI Service, Trento.

Nel frattempo ho lavorato presso il Centro Sterilità dell’Ospedale Niguarda, al Centro per l’Identità di Genere, dove ho seguito e accompagnato persone transgender nel percorso di transizione, sia nella fase di valutazione, che nel post transizione.

Attualmente mi occupo di seguire le persone in transizione all’interno della mia attività privata, come consulente  dello Sportello Trans di ALA Milano Onlus.

Svolgo inoltre, da diversi anni, interventi nelle scuole di ogni grado, sul tema della violenza di genere  (Picco C., Caravà C., Ferrario M., (2012) Violence against women? What do the men have to say? A prevention project aimed at adolescents in the Milan territory on the theme of violence against women, Padova University Press, Padova), e sull’ affettività e sessualità, arricchiti  anche dall’esperienza di un anno presso il Gruppo Scuola di Arcigay Milano.

Attualmente collaboro anche con il MIT di Bologna all’interno del Progetto Carceri, che ci vede entrare al S.Vittore per offrire supporto alle persone transgender detenute.

Sono infine docente presso la Scuola di Psicoterapia, Fondazione Cecchini Pace, sulla tematica identità di genere e orientamento sessuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Google+